logo

Crew

La "Crew"

Il lavoro di squadra è la capacità di lavorare insieme verso una visione comune.

La capacità di dirigere la realizzazione individuale verso degli obiettivi organizzati.

E’ il carburante che permette a persone comuni di raggiungere risultati non comuni.

(A. Carnegie)

I collaboratori

A volte accade che, un po' per caso e forse anche un po' per fortuna, ci si ritrovi a condividere idee e obiettivi comuni tra persone che "comuni" non sono. Ed ecco che nasce l'idea del gruppo, della squadra. Crescere insieme, dividere le fatiche, distribuire le conoscenze. Questo è l'obiettivo primario. Un gruppo di professionisti affiatati e dinamici, mossi da un unico grande desiderio condiviso: dare libero sfogo all'entusiasmante passione per la fotografia di matrimonio.

Ognuno a suo modo interpreta il reportage di nozze attraverso i suoi scatti, e questo è l'indispensabile punto di partenza. Con il lavoro di gruppo uniamo il meglio dei diversi punti di vista, creando un prodotto vario e dinamico, coinvolgente e dall'elevato standard qualitativo.

Non è solo semplice gruppo di fotografi. C'è una sorta di amalgama chimica che ci tiene insieme.

Vi presento la mia squadra: Chiara, Fabrizio e Alessandro.

davide posenato fotografo matrimonio torino squadra crew

Conosciamoli un po'

Caratteristiche, informazioni e curiosità

La "freschezza"

Chiara Vailati

Giovane, discreta, dotata di un tempismo eccezionale. Non accade nulla senza che lei se ne accorga. Sempre "sul pezzo".

davide posenato fotografo matrimonio torino squadra chiara vailati

Info su Chiara

Mi chiamo Chiara e sono una studentessa universitaria di Torino.

Sono appassionata di fotografia fin da piccola, quando andavo in gita alle elementari con la mia piccola macchina fotografica analogica e finivo la pellicola da 24 foto appena scesa dal pullman. Questa passione mi è stata trasmessa da mio padre, fotografo per hobby ma non professionista. Da lui ho acquisito diverse nozioni tecniche e sperimentato la post produzione.

Ho cominciato a fotografare con la sua Canon 650D e con il primo obiettivo, un Tamron 28-75 mm – F/2.8. Fino a quando è arrivata la mia Canon 750D, per i miei diciotto anni. Nuovi recenti acquisti sono stati un fantastico fisso 50 mm – 1.4 e un SIGMA 10-20 mm - 3.5.

I miei soggetti preferiti sono le persone e tutte le emozioni che ruotano loro intorno. Adoro i sorrisi spontanei, le lacrime di gioia, i baci rubati. Sono sempre affascinata dai volti delle persone: attraverso la fotografia di uno sguardo si possono trasmettere sensazioni forti.

Il mio sogno, fin da quando ho cominciato più seriamente a pensare a questa mia passione come ad un mestiere, è scattare fotografie ai matrimoni: c'è un’atmosfera unica, ricca di quelle emozioni che a me piace tanto immortalare.

Perché lavoro con Davide? L’ho conosciuto ad matrimonio a cui ero invitata, e sono stata subito colpita dal suo modo di operare. Ha un modo di fare con sposi e invitati diverso dagli altri fotografi. Oserei dire un modo quasi intimo. Casualmente, l’ho rincontrato su Facebook e da lì è nata la nostra collaborazione. La nostra comune passione ha fatto il resto.

Il "vulcano"

Fabrizio Meneghini

Tecnica, ma unita a un' ottima dose di entusiasmo e simpatia. La sua presenza al matrimonio garantisce una grande carica!

davide posenato fotografo matrimonio torino squadra fabrizio meneghini 2

Info su Fabrizio

Ciao a tutti, mi chiamo Fabrizio e vivo a Nichelino.

Sono arrivato a fare le prime fotografie grazie al mio amico Massimiliano che mi ha consegnato tra le mani una Nikon D5200. Perché la presi? Per schiacciare i vari pulsanti, essendo schiavo della tecnologia in genere e così ho iniziato a fare diverse prove con qualsiasi cosa mi arrivasse a tiro di obiettivo. Prova che riprova, leggi tutorial, guarda YouTube ... niente, i risultati non erano soddisfacenti.

Decido quindi di affidare la mia formazione alla Nikon School: ottima scelta! La cosa  che più mi è rimasta da quei mesi passati con vari professionisti del settore sono le emozioni. Caspita, ma allora fotografare non è solo fare la foto corretta o esposta bene, ma far arrivare a chi la guarda cosa hai provato tu in quel momento!

Inizio a fare foto emozionanti, che piacciono, allora tocca cambiare l’attrezzatura per farle ancora meglio: così la mia d5200 diventa una d7100, ma non è quello a segnare un cambio nel modo di fotografare bensì i primi amici che chiedono di scattare foto “importanti” per loro.

La Prima Comunione di Sara  regala alla sua famiglia, ma soprattutto a me, una grande emozione e soddisfazione:  consegno a loro il primo fotolibro... nonni in visibilio... e vabbè, mi piace vincere facile!!!

Sempre in quell’ anno capita di più: il primo matrimonio, con il panico che ne consegue. Così la mia D7100 si trasforma in una bellissima fullframe D750, perché al matrimonio devi avere ma soprattutto dare il massimo. Fortunatamente quel giorno il sole splendeva alto, gli sposi Barbara e Marcello erano bellissimi e il risultato portato a casa è stato oltre le aspettative. La cosa più straordinaria è stata lavorare divertendosi , aver aiutato gli sposi nei vari momenti della giornata è alla fine, dopo ben 14 ore, quello che ti ripaga di tutta la fatica è guardarsi negli occhi e senza bisogno di parlare capire di aver contribuito a realizzare il loro sogno.

A questo punto mi rendo conto di essere capace a fotografare, ma non sono ancora soddisfatto del tutto. Per prepararmi al meglio al primo matrimonio avevo curiosato i siti di vari professionisti e "guarda lì questo Davide Posenato che belle foto che fa rispetto ad altri". Quel nome poi non mi era nuovo: lo avevo già sentito alle superiori tra i corridoi, senza esserci mai incontrati eppure mi era rimasto impresso, va a capire la vita...

Così lo chiamo, gli spiego chi sono e cosa cerco da lui e di tutto punto mi dice: "prossimo mese vieni con me a fare un matrimonio"... e ad oggi sono stra-felice di aver accettato per essere qui con questo fantastico gruppo e di provare con gli sposi a fine serata sempre quella bella sensazione di aver condiviso insieme una splendida giornata.

Il "cecchino"

Alessandro Di Marco

Che si tratti di scattare al chiuso o all'aperto, con il sole o con la pioggia, da vicino o da lontano, lui c'è. Instancabile.

davide posenato fotografo matrimonio torino squadra alessandro di marco

Info su Alessandro

Ciao! Mi chiamo Alessandro e sono di Venaria Reale.

L’avvicinamento al mondo della fotografia è arrivato poco per volta; qualche foto scatta qua e là durante le vacanze o durante le gite domenicali. Convinto che una fotocamera professionale avrebbe potuto fare la differenza nel 2008 acquistai la mia prima reflex. Diventò subito la mia compagna di viaggio. Non perdevo occasione per portarla con me a feste, compleanni, battesimi; era sempre appesa al mio collo.

Finito questo primo periodo mi sono avvicinato alla street photography. Ritengo che sia stato un ottimo trampolino di lancio perché mi ha fatto capire a fondo il funzionamento di una Reflex, l’importanza della composizione in una fotografia ed infine mi ha permesso di conoscere ed imparare ad apprezzare ottiche grandangolari che tutt’ora continuo a prediligere.

Dopo tanti scatti in strada vedevo che le foto più belle avevano come soggetti le persone. Persone che parlavano tra di loro, che ridevano, che interagivano con il mondo che li circondava e da qui la volontà di approfondire l’universo dei ritratti.

Oltre al tempo passato sul campo c’è stato un grande impegno per conoscere e studiare tutta la parte teorica della fotografia. Ho frequentato dei corsi ed ho approfondito il mondo della post produzione.

Attualmente il mio interesse è focalizzato sempre più sulla ritrattistica in genere ed ho trovato molto emozionante applicare il mio sapere ad uno dei momenti più emozionanti della vita di una persona: il matrimonio.

Devi riuscire ad entrare in piena sintonia con le persone che ti circondano e regalare un turbinio di emozioni alle persone che vedranno le immagini di quel giorno raccontate secondo i tuoi occhi.

Negli ultimi due anni ho fatto degli investimenti economici importanti per poter garantire un prodotto di ottima qualità acquistando una nuova reflex di livello professionale ed obbiettivi di pari qualità.

i nostri 5 punti chiave

Professionalità

Di cosa è fatta la professionalità? E' tecnica. E' occhio. E' attrezzatura. E' emozione. Ma non solo. E' un meraviglioso mix di tanti fattori, meticolosamente dosati per arrivare al risultato voluto. Ecco cosa fa di un fotografo un vero professionista.

  • Entusiasmo: amiamo quello che facciamo
  • Fantasia: sempre alla ricerca di nuovi spunti
  • Tempismo: grande attenzione per non perdere l'attimo
  • Discrezione: catturare l'autenticità del momento
  • Capacità di adattamento: troviamo la soluzione giusta al momento giusto

Vuoi chiederci qualcosa?

La squadra è a tua disposizione per darti le risposte di cui hai bisogno. Cosa aspetti?