logo

Diventare fotografo

davide posenato fotografo matrimonio torino diventare fotografo

Diventare fotografo

Dai, su, che vuoi che sia. Per diventare fotografo al giorno d’oggi basta un piccolo gruzzoletto, masticare un pochino di photoshop, ed è fatta!

Se ti piace crederlo, si. Ma non è tutto così semplice, sfortunatamente… e meno male.

Il vantaggio di entrare a far parte di questa categoria è che chiunque può farlo. Ma questo diventa anche il peggior svantaggio. Avere una reflex di discreta qualità è ormai alla portata di tutte le tasche o quasi, e in ottica di concorrenza diventa davvero complicato. Il passaggio dall’essere “l’amico con la macchina fotografica grossa” al “professionista” non dipende soltanto da questo. Scattare delle fotografie accettabili è sempre più facile, così come scattarne tante. E avere tante fotografie da mostrare, a volte, è uno dei sistemi più utilizzati per compensare lacune ben più importanti.

Manco a dirlo, grazie al cielo, serve sacrificio. E non poco. Perché diventare fotografo vuol dire molte cose. Prima fra tutte saper comprendere le esigenze dei clienti, che potrebbero differire dal proprio modo di interpretare e proporre la fotografia. Quindi, spesso, ci si potrebbe trovare nella condizione di dover sacrificare il proprio ego in virtù di una richiesta differente dalla propria proposta.

E poi il tempo. Tanto, tanto tempo da dedicare alla formazione personale dal punto di vista tecnico, perché premere il pulsante di scatto è solo l’ultimo passaggio di un procedimento meravigliosamente più complesso.

Senza trascurare l’investimento di tempo necessario alla ricerca di uno stile proprio, che abbia un mix equilibrato di tecnica, carattere ed emotività.

E poi, la strada. Non puoi essere un fotografo tuttofare, commercialmente. Devi decidere quale mercato ti interessa, e devi operare questa scelta sulla base di quello che ti piace fotografare. Non puoi e non devi proporti per qualcosa che non ti piace, si noterebbe di certo nel tuo operato.

E questi sono solo alcuni degli aspetti da tenere in considerazione. E’ un mestiere stupendo, ma certamente non adatto a tutti.

Il modo giusto per diventare fotografo

Non esiste un modo per diventare fotografo professionista. Punto. Esistono molti modi per migliorare le proprie tecniche, partecipando a corsi e workshop di varia natura. Esiste la possibilità di fare della gavetta come assistente, quasi sempre sottopagato, di professionisti già affermati. Esistono anche, però, molti modi per fare la figura dell’improvvisato, del dilettante. E quando chiedi del denaro per un lavoro mal fatto devi mettere in conto che l’insoddisfazione del cliente non porterà nulla di buono.

Uno dei primi acquisti importanti che ho fatto, nel lontano 1996, è stato una splendida chitarra elettrica Gibson SG. E’ davvero meravigliosa. Ma con tutti i suoi pregi non fa di me un chitarrista, e rimango soltanto un discreto strimpellatore, nonostante abbia uno strumento eccezionale.

Siamo dunque sicuri che una reflex, per performante che sia, possa far diventare fotografo?

Meditate, gente… meditate.


Buona luce a tutti!

Davide PosenatoFotografo Matrimonio Torino

 

 

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.