logo

Hai uno studio fotografico?

davide posenato fotografo matrimonio torino hai uno studio fotografico

Hai uno studio fotografico?

Quando giunge il momento di fissare un incontro con i clienti, arriva la fatidica domanda: “hai uno studio fotografico”?

Si.. cioè… no. Più o meno. Cosa vuol dire “studio fotografico”? Per me non è altro che un luogo specificatamente attrezzato in cui produrre fisicamente un servizio fotografico. Ma non presuppone necessariamente una vetrina o un’insegna.  Ci sono certamente dei contesti in cui un locale dedicato diventa una necessità, ma non credo sia il mio caso.

Ho scelto tre tipologie di fotografia, per il mio mestiere: il matrimonio, la maternità e i bimbi.

Matrimonio: incontro i futuri sposi comodamente sul divano del salotto, chiacchieriamo e guardiamo un po’ di lavori su un televisore di dimensioni più che generose. Per fare questo, serve uno studio?

Maternità: in un momento così delicato credo sia necessario, prima di tutto, che la mamma con il suo bel pancione si senta a suo agio. Per fare questo, serve uno studio?

Bimbi: dal frugoletto di 50 cm al giovanotto sopra il metro, tutti si sistemano comodamente sul set che allestisco per l’occasione. Per fare questo, serve uno studio?

La risposta

In un Paese come il nostro, dove la tradizione troppo spesso impedisce una visione oggettiva delle cose, “lavorare da casa” non è sempre semplice. Perché rischi di apparire un po’ improvvisato. Perché una vetrina è erroneamente associata alla professionalità. Ma se, invece, non dover sostenere le spese di uno studio potendo comunque garantire un risultato professionale fosse sinonimo di competitività a livello di mercato? Allora, forse, potrebbe addirittura diventare un valore aggiunto.

Voglio semplicemente dire che la fotografia è un’opera creativa che ottieni utilizzando degli strumenti adattabili a molti contesti, compreso quello domestico. E per quello che ho scelto di fare, pur consapevole delle limitazioni sopra citate, sono più che soddisfatto.

E poi, vuoi mettere la comodità di non dover “tornare a casa dopo il lavoro”?


Buona luce a tutti!

Davide PosenatoFotografo Matrimonio Torino

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.